Curricula

CURRICULUM VITAE DI JACOPO SIMONETTA.

(Estratto)

 

Nato a: Firenze, 17 Febbraio 1958.

Indirizzo:  via Corsica  1, 55042 FORTE DEI MARMI (LU);

Titoli di studio: – Diploma linguistico (Inglese e Francese); – Laurea in Scienze Naturali (vecchio ordinamento).

Lingue: Francese ed Inglese.

Stato civile: Coniugato con prole.

Principali  settori d’interesse:   Pianificazione territoriale, conservazione e valorizzazione delle risorse naturali, gestione faunistica, divulgazione didattica.

 

Diplomato  nel  1976 al Liceo Linguistico (Francese  e  Inglese); laureato  nel 1987 in Scienze Naturali (11O e Lode) con una  tesi sui Cerambicidi (Insecta, Coleoptera) della Somalia.

Dal  1972 al 1976 ha collaborato con il personale del  Centro  di Ecologia del Quaternario (Università’ di Firenze) partecipando  a numerose campagne di ricerca e di scavo.

Ha  svolto  il servizio militare nel 1982  classificandosi  primo della specialità Fanteria Paracadutista presso la Scuola  Allievi Ufficiali di Complemento di Cesano e completando il servizio come Ufficiale di Complemento presso il 5° Battaglione Paracadutisti.

Dal 1981 svolge  attività  professionale nel campo della salvaguardia e della valorizzazione delle risorse naturali.   Ha svolto attività di ricerca scientifica in collaborazione cone le università di Firenze e Camerino, oltre che con il Muséum National d’Histoire Naturelle (Parigi).

 

 

Principali lavori e progetti cui ha partecipato come responsabile di settore:

Progetti  esecutivi per la realizzazione del Parco Nazionale del Pollino (Basilicata).  – Piano di sviluppo socio-economico della  “Comunità Montana Pollino” (Calabria). –  Piano di sviluppo integrato del M. Albano (Toscana).  –  Piano  faunistico-venatorio provinciale della Provincia di Arezzo (Toscana).  – Piano di  assestamento faunistico venatorio e di gestione ambientale per la Associazione Intercomunale 2OA (Toscana).  –  Progetto per un’area a regolamento specifico nel comune di Aulla (Toscana).  –  Studio di carattere generale sulle aree a regolamento specifico per conto della Federazione Italiana della Caccia.  –  Studio di fattibilità di parchi nazionali e riserve di caccia per il Governo Somalo (Somalia).  –  Piano  di sviluppo socio-economico dei comuni di Civita e S. Lorenzo Bellizzi (Calabria). –  Classificazione delle aree protette B, C, D, ex legge  52/82 (Regione Toscana). –  Ricerca compilativa sull’impatto delle varie fonti di inquinamento sulla fauna, per la Federazione Italiana della Caccia. –  Progettazione del recupero e restauro ambientale di una  cava di sabbia presso Empoli, per conto del proprietario.  –  Progetto e supervisione dei lavori di restauro ambientale del Lago Sibolla (Lucca) per conto della Provincia dal 2003 ad oggi. –  Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Lucca (individuazione delle aree di elevato pregio ambientale). – Piano di Sviluppo Socio Economico delle aree protette della Provincia di Lucca. –  Restauro della Fortezza Medicea di Poggibonsi (controllo e conservazione della vegetazione arborea). – Vari cicli di lezioni per cacciatori, operatori di parchi naturali ed agricoltori.

 

Principali lavori e progetti cui ha partecipato come coordinatore di un gruppo interdisciplinare.

Modello di intervento per il controllo della salinizzazione in Versilia.

Responsabile italiano del programma europeo “Compostando la Materia Organica – DB XI della Commissione Europea”.

 

Missioni  all’estero  per  il  Ministero  degli  Esteri  (Sevizio Cooperazione con Paesi in via di Sviluppo):

1982, missione in Somalia di un mese, per  effettuare uno studio di fattibilità circa la possibilità di convertire un’azienda zootecnica in “game farm”.  –  1982, missione in Somalia di quattro mesi, per studiare la possibilità di creare riserve naturali e forestali.

 

Collaborazioni con organismi scientifici:

–  1984,  ricerca  sperimentale sui ripopolamenti  di  Starna (Università di Firenze). –  1987;  seminario dal titolo “Zootecnie alternative” nell’ambito del “Corso di perfezionamento per la gestione delle risorse naturali nei paesi tropicali” (Università di Camerino). –  1988;  partecipazione  ad un programma  della  Comunità delle Università Mediterranee sullo studio dei pascoli naturali (Università  di  Camerino, società Aquater , Parco Nazionale d’Abruzzo). –  Dal  1986 collabora con i principali musei d’Europa per lo studio dei Cerambicidi.  –  1988, 1990 e 1992: borse di studio del C.N.R. presso il Muséum National d’Histoire naturelle (Parigi). –  1989-1990,  Borsa di Ricerca presso l’Istituto Agronomico per l’Oltremare (Firenze) per lavorare alla stesura di un  manuale didattico dal titolo:  “Introduzione all’ecologia ed alla gestione delle risorse naturali nei Paesi Tropicali”. –  1991, Incarico dall’Istituto Agronomico per l’Oltremare per la preparazione di una dispensa di climatologia tropicale e sub-tropicale  da  utilizzarsi  per  i  corsi  post-laurea tenuti dall’Istituto stesso. – 1993, seminario dal titolo “la stesura di un piano  faunistico-venatorio provinciale” (Università di Viterbo).  –  1996, 1997: Due cicli di lezioni sulla gestione degli habitat ai fini faunistici per il “Corso di perfezionamento (Master) in conservazione e gestione della fauna. (Università di Firenze).   1997-98, 1998-99: Modulo di Zoocolture (50 ore) per il Diploma Universitario in Produzioni Animali (Facoltà di Agraria, Firenze).

Inoltre  ha  partecipato a numerosi  congressi  internazionali  e viaggi  di  studi, accompagnando personale  delle  Università di Firenze e Camerino in Turchia, Iran, Afganistan, Somalia,  India e numerosi paesi europei, effettuando  importanti   raccolte scientifiche, specialmente entomologiche.

 

Altre collaborazioni rilevanti:

Nel 2004 membro della commissione ministeriale CITES.  Dal 2004 al 2008 membro del Consiglio Direttivo del Parco Regionale delle Apuane.   Dal 2014 collabora con il blog di divulgazione scientifica “Effetto Risorse” del prof U. Bardi (Università di Firenze).